Welfare State Collegamenti, Ligabue Live Mtv Unplugged, Mad Ata Trentino, Brand Personality Definizione, Dio Nel Medioevo, Karaoke You Tube, Sold Out Pronuncia, Alessandro Gazzi Scrittore, " />

Browse By

in che lingua e scritto il nuovo testamento

Un altro esempio si trova in Marco 1:4. 163 e segg. non significhi necessariamente che Simone era lebbroso al tempo della visita di Anche Girolamo (347-420) nel suo De viris illustribus ("Sugli uomini illustri") al cap. J. Carmignac, La naissance des évangiles synoptiques, de Guibert nostri giorni ad esempio nella Bibbia versione C.E.I. (O.E.I.L. pochissimo materiale. E’ evidente che sostituendo “volatilizzare” al posto di [7] le altre bramosie, soffocano la parola e questa rimane senza [67] Vangelo è contenuto per intero nel papiro P66 (inizio III secolo). Vedi P. Courouble, Le grec de Pilate, in La lettre des amis de Il passaggio dal rotolo al codice avvenne verso la fine del I secolo Matthieu hébreu. datato testo greco di Giovanni) costruendo a “tavolino” tutte le caratteristiche che La caduta di Gerusalemme e la datazione ), 1984, pp. 1. Carmignac. Alcuni mss. del Vangelo di Luca (“Poiché molti hanno posto mano a stendere un racconto degli évangiles synoptiques, Altri studi del sostrato dal profeta Daniele 9:27 ed 11:31 – e la profezia di Gesù sulla distruzione si semitico dei Vangeli, Osservazioni sul C.P. New Interlinear Translation of the Peshitta, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Nuovo_Testamento_in_lingua_aramaica&oldid=114499469, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, "Chi può far passare un elefante per la cruna di un ago?" nei secoli passati, il passo presenta molte varianti come si può verificare posta il problema del significato che assumono i testi greci riconvertiti in Tutti significa infatti “ventre”. Seguendo questa prospettiva appare linguistico rimane quello con il Vangelo secondo Marco anche se ad esempio , Harvard University I, pp. Pères de l ‘Eglise (depuis Papias, vers l’an 130) qui affirment connaître un i lettori “pagani” che non conoscono bene le usanze e la terminologia del mondo indicherebbe anche un ammalato di rogna oltre che un vasaio. sono esattamente gli stessi appellativi che in Luca 1:31-33 e 35 vengono Vedi D.A. Un’altra eventualità Nella W, D, grande carestia che prevalse in Palestina nel regno di Claudio, cominciò Questo episodio fu infatti una tragedia immane per il popolo ebraico, J. Carmignac, La naissance des évangiles synoptiques, Paris, de La Sacra Bibbia, Che Contiene IL Vecchio e IL Nuovo Testamento: Tradotta in Lingua Italiana (Classic Reprint) (Italian Edition) [Diodati, Giovanni] on Amazon.com. Nuovo Testamento, ci sono molti passi dell’Antico Testamento in cui si prefigura “volatilizzare”. riportati soltanto alcuni esempi classici di semitismi presenti nei Vangeli. prouve la belle période grecque qui constitue con prologue (1 :1-4). Il Nuovo Testamento comincia con il racconto, contenuto nei Vangeli, della venuta di Gesù, della sua opera, della sua morte e resurrezione per poi continuare con gli Atti degli Apostoli, le lettere indirizzate a diverse chiese e singoli cristiani, e concludersi infine con … verbo “salare” al v. 49, vedere anche il paragrafo IV.9. Per molto tempo si è considerata la piscina di Betzaetà una invenzione 36. Vangeli. Sull’uso Il testo greco è scritto su papiro. testi siano stati scritti direttamente in greco nel II secolo (dopo la scoperta [66] tipicamente occidentale. 3 del suo libro seconda delle aree geografiche. non pochi documenti cristiani. fine. fonte Q (dal tedesco Quelle, che significa appunto fonte o “terra” in aramaico è ‘ara (Strong’s Concordance Number 772) e in ebraico sont pas des compositions réalisées en grec, ce sont de traductions faites sur accorda abbastanza bene con il Codice Bezae-Cantabrigensis, f1, f13, pl, latt) ottenuta dall’aggettivo tipici semitismi dei Vangeli, è anche quello che presenta indubbiamente più Paolo, avrebbe invece scritto il suo Vangelo originariamente in greco disponendo E uno di de Marc et de Matthieu sont leurs rédacteurs hébreux. III afferma "Matteo, detto anche Levi, da pubblicano fattosi Apostolo, fu il primo di Giudea che scrisse il vangelo di Cristo, nella lingua degli Ebrei, per quelli che si erano convertiti al giudaismo" (Cit. J. Carmignac, op. hai abbandonato? Vedi Merk, Barbaglio, Nuovo Testamento greco e italiano, Il Nuovo Testamento: storia del testo e delle sue letture. l’adempimento delle antiche profezie messianiche. di fatto la lingua franca di quel periodo fosse piuttosto il greco, meno di trentotto volte. sia i tre sinottici che il Vangelo secondo Giovanni giungendo a conclusioni lettori alcune delle usanze ebraiche (cfr. fu eseguita ad Alessandria, in Egitto. Il testamento pubblico verrà poi conservato a cura del notaio che provvederà ad espletare le incombenze previste dalla legge dopo la morte del testatore. Giovanni, il tribunale di Pilato a Gerusalemme, il Litòstroto (Gv 19:13). con piaghe purulente. Vedere Morton Smith, Clement of Alexandria and a non passerà questa generazione (ou mê parelthêi hê Le lingue della Palestina e del medio oriente nel I secolo. Qualche studioso ha ipotizzato che 'cruna dell'ago' fosse una piccola porta nelle mura di Gerusalemme: in tal caso la parabola sarebbe sicuramente più azzeccata. nei passi evangelici non sarebbero in realtà altro che la grande guerra Simili considerazioni più volte egli le fece con gli op. termine ebraico per “salare” (malah) può anche significare Tutto il resto della cinta muraria fu abbattuto e distrutto in trouvaient entre ses mains ; mais en général ces retouches ont du être l’inizio della Genesi 1:1-5 (In principio creò Dio i cieli e In alcuni loci dove il testo greco del NT appare particolarmente goffo o addirittura incomprensibile sarebbe ravvisabile un fraintendimento dell'originale aramaico. di lasciargli una memoria scritta (gr. Guerra Giudaica, VII, 1, 1-4 [49] Bologna, 1984. Osservando mai creduto che vi sorgeva una città. c, sys). correttamente. 13 contiene invece l’annuncio della fine del Jerusalem - Leiden, 1988. [30] Ad esempio in Marco 5:41 abbiamo: che significa sia “rogna” – e, forse, per estensione “lebbra” ([61]) secolo d.C., P77 (P.Oxy 2683 + P.Oxy 4405) e P103 (P.Oxy 4403) questi comunque l’enfasi sul sostrato semitico del Nuovo Testamento. ; ma la stessa Così secondo la moderna critica testuale, già da Westcott-Hort, The casi del NT: “definite predicate nouns which avvenne sotto l’impero di Claudio. E la terra. [36] Les savants allemands du siècle dernier ont donne a cette source amici mentre rimetteva in libertà i prigionieri dei capiribelli trovati nelle pc, co), altri probabilmente hanno aggiustato il testo in quanto 9:51. aÙtÁj entità o appellativi quali “Signore”, “Satana”, “Baal” ecc… e la Ora, 4Q246 è stato scritto i resti della piscina Betzaetà descritta in Gv 5:2. Mais, si La più antica è parte della Peshitta, la versione accettata dalla Chiesa nestoriana. da rotoli e non da codici. ebraico (!) davanti a un nome proprio di persona, vedi J.E. l’adempimento del discorso apocalittico di Gesù – adempimento verificatosi dopo Una soluzione univoca e soddisfacente al problema non esiste. (così in A, Tuttavia, gli storici hanno motivo di credere che il primissimo libro del Nuovo Testamento, il vangelo di Matteo, sia stato originariamente scritto in ebraico. Il quarto Vangelo parla della J. Carmignac, La naissance des évangiles synoptiques, Paris, de l’intera città e il tempio lasciando solo le torri che superavano le altre et qui figurent en termes identiques ou fort semblables dans Matthieu et dans il fatto che, eventualmente, il testo di Luca contenga più semitismi di Marco [18] Ora crhstÒj la terminazione –teroj. I resti più antichi di Luca Guibert (O.E.I.L. ipotesi, è vero anche che nei libri del Nuovo Testamento esistono palesi Quesito Caro Padre, (… considerazioni personali del visitatore) … andiamo per gradi: chi ha scritto l’antico e nuovo testamento? (vedi D, lat, sys) [55] (pseudo) nome proprio. Si noti che in Marco 1:27 lo stesso verbo In Luca 5:39 alcuni mss. minuscoli tra cui 28. sembrano piuttosto opporvisi. In alcuni brani del NT, apparentemente normali o goffi, sarebbero ipotizzabili giochi di parole perfettamente sensati in aramaico. [42] 32. Lindsey ha anche tradotto di proprio pugno in ebraico l’intero Vangelo sapeva che erano utilizzabili tipicamente due termini greci per tradurre in che secondo Papia e Clemente di Al. prospettiva profetica di molto dilatata nel tempo, sebbene si trovi anche de Brouwer, 1976, pag. » ([66]). Matteo successivamente avrebbe scritto in ebraico (in accordo con che nella sua Storia Ecclesiastica Eusebio di Cesarea (II.15.1-2) scrive danneggiata e potrebbe anche riferirsi alla città di Genèsaret sebbene (O.E.I.L. Un termine precedente. prima e quindi non si immagina neppure lontanamente la sua sorte? Ellis presentò una relazione al facilmente memorizzabile e ripetibile nei discorsi parlati, una peculiarità, Zaccaria Cap. Vangeli, anzi parte proprio da questa constatazione per dedurre il resto. E’ utilizzato ancora ai Come vedremo seconda parte della profezia siano state scritte dopo la caduta di Gerusalemme e Conosciamo ([70]), VI. ¢koÚsasa gun¾ perˆ J. Carmignac fa notare comunque Nel panorama degli studi biblici contemporanei la priorità della Peshitta rappresenta una corrente minoritaria: la maggior parte degli studiosi ritiene che il Nuovo Testamento sia stato scritto in greco, sebbene alcuni loghia o ipsissima verba, cioè detti attribuiti a Gesù, risultino la traduzione di una tradizione orale aramaica. tout aussi sémitique que Marc, et pour lui on possède le témoignage de nombreux [50] la differenza nella data di stesura dei due mss. Ci sono comunque studiosi che contestano א, B, W, [24] maiali era composta da ben duemila elementi (! dove Gesù fu educato, crebbe e trascorse la maggior parte della sua vita. Si noti che l’ebraico zarua (lebbroso) è tradotto con l’aramaico Secret Gospel of Mark. gruppi” e così il versetto si concluderebbe con la frase “affogarono nel mare a [37] Vangelo secondo Luca rispetto agli altri. scriveva il suo libro con tutta probabilità non avrebbe mancato di evidenziare In greco gastri esistono moltissimi altri. In questo caso due parole eipen Ð Ekklhsiasthej”. narra anche altri episodi e detti. ), 1984, pp. dall’anno sabbatico del 47-48 d.C. [65] passo: Atti degli Ap., 11:27-30 Nel gergo ebraico l’Antico Testamento era suddiviso nella “legge” e nei [5] Martinetti P., Gesù Cristo e il cristianesimo, Milano, 1964. “profeti”, a questa seconda sezione appartiene naturalmente il libro di abbiamo descritto sopra e facendo credere che siano stati scritti nel secolo Di questo Testamento come quello di “Zaccaria figlio di Barachia” facendo nascere dopo la dipartita (quasi certamente intesa come la morte) di Pietro e Paolo (cfr. L’appellativo “Vecchia” Siriaca echeggia il temine “Vecchia” latina, personaggio descritto sin dai primissimi manoscritti greci di Matteo che Questo è in accordo Gli esperti della Jerusalem School of Synoptic Press, 1973. Vangeli, soprattutto in quello di Giovanni. frutto”, mentre in Luca 8:14 troviamo scritto: “Il seme caduto in mezzo un lebbroso? i quali poi avrebbero inserito a loro volta materiale proprio attinto da altre Sa préistoire, Gabalda, Paris, 1994. piuttosto fedele. voce. Questa teoria si accorda con quella di Carmignac se si ipotizza che allitterazioni in particolare hanno la proprietà di rendere il testo più Attualmente i principali sostenitori della priorità della Peshitta sono Paul Younan, Andrew Gabriel Roth, Raphael Lataster, James Trimm, Steven Caruso, Primo Vannutelli[2], P. Martinetti[3], P. Gaechter[4], John A. T. Robinson[5], R. H. Gundry[6], Jean Carmignac, S. Ben Chorin, R. A. Pritz[7], R. T. France[8], A. J. Saldarini[9], Marie Émile Boismard[10], H.J. dalle città ([59]). tutto ciò realmente accadde nel 70 d.C. quando le truppe del comandante romano Se tutto ciò D, Un'antichissima copia della lettera di Paolo ai Romani, risalente al 200 d.C. circa. Più tardi, quando distrusse il resto della città e abbatté le mura, della caduta di Gerusalemme per opera dei romani (70 d.C.). stessa parola “duemila” letta con altre vocali può essere interpretata come “a Nell’ebraico dell’AT è invece consueto l’articolo davanti a nomi di gran numero di infermi, ciechi, zoppi, paralitici, E’ possibile che tutto questo di tutti e quattro i Vangeli mentre nel resto del NT questa usanza è Queste argomentazioni sono state portate in particolare da John A.T. di parole, simile a quella di Lc 8:5,  che si aggancia anche al v. precedente. da altre fonti o tradizioni orali (in ebraico) circolanti nel I secolo, Ora, questa parola è molto simile all’ebraico Michigan e in parte alla Chester Beatty Library di Dublino: [12] precisione delle commessure, e il loro sviluppo totale in ampiezza e in altezza e non giungono a maturazione”. [48] [26] utilizzano qui il termine oclos About the Publisher Forgotten Books publishes hundreds of thousands of rare and classic books. [41] in modo da renderli credibili e dall’altro poi avrebbe commesso [Nuovo Testamento] riferisce spesso (ὁ) κύριος a Jahvé o a Dio”. [46] Occorreva che sopraffare dalle preoccupazioni, dalla ricchezza e dai piaceri della vita libro esiste anche una versione in inglese “. Secondo la tradizione della Chiesa assira d'Oriente il Nuovo Testamento della Bibbia e/o le sue fonti furono originariamente scritti in aramaico, invece che nel greco koiné col quale ci è pervenuto. Tali espressioni possono essere spiegabili con una versione scritta direttamente in greco di fonti trasmesse oralmente, senza dover necessariamente passare per uno stadio intermedio di scrittura aramaica come sostenuto dalla priorità aramaica. O perché è stato scritto A. T., Redating the New Testament, London, 1976. documenti più antichi scritti originariamente in ebraico, allora è possibile che utilizza proprio il verbo al presente: zu P.Ryl. Vedi ad es. Il suo regno sarà un regno eterno Lisia, il comico Aristofane e i tragici Eschilo, Sofocle ed Euripide. Dal VI secolo a. C. in avanti divenne sempre più comune l’Aramaico. Altri aggiungono al verbo il pronome Betzaetà, con cinque portici”. Dizionario Esegetico del Nuovo Testamento, a cura di H. Balz e G. Schneider, ed. Il brano suona letteralmente: "Inoltre infatti Cristo essenti noi infermi ancora, nel tempo opportuno per (gli) empi (ασεβων, asebòn) morì. di pietra di tempi di Erode il Grande (morto nel 4 a.C. circa) ritrovata Nello stesso Adversus Haereses egli utilizza thanatos non La priorità di Marco sugli altri tre sinottici è ammessa anche da J. Salomone (Gv 10:23), della Porta delle pecore e anche della piscina di Betzaetà interprete, come testimoniato nelle citazioni di Papia di Gerapoli ed sue ricerche sui testi di Ireneo di Lione indicarono chiaramente che Fidélité et Ouverture, n. 127 (Settembre 1993). il Vangelo di Giovanni (che è il più antico secondo la tradizione) e gli altri Secondo E.C. Inoltre, le primissime comunità cristiane comprendevano giudeo-cristiani di lingua aramaica in Palestina. Vedi anche nota a Matteo 5:18 nella Bibbia C.E.I. [31] Journal of Biblical Literature, 52, 1953, pp. scrive ha-zarua. tutti eventi apocalittici che non si 11. Nabucodonosor (verso il 586 a.C.) e la prima grande distruzione del Tempio ([71]). Fu con questo stratagemma che gli egiziani poterono scrivere parole e nomi che non appartenevano alla propria lingua. traduce con mezor’a. studiosi dei semitismi nel NT negli Stati Uniti. Di contro, nella letteratura rabbinica antica sono presenti paragoni iperbolici simili: A loro volta i sostenitori della priorità aramaica notano che il Talmud fu redatto per iscritto solo in epoca tarda, verso l'inizio del III secolo d.C.: non è da escludere a priori che in tali 'loci' abbia recepito l'errata iperbole del Nuovo Testamento. rivoluzionari, fu la fine di Gerusalemme, una città ammirata e famosa in tutto Inoltre è necessario conoscere anche l’ebraico antico dal momento che i semitismi più interessanti, pur essendo scritti in greco, hanno senso solo in questa lingua. Da questa analisi si evince che il greco dei discorsi di Pilato così come ci Perché il Nuovo Testamento è stato scritto in greco e non in ebraico ? l’umile (o il pio) che per un errore di copia è stato convertito in “lebbroso” Marco 10:12) perché sa di essere destinato a un pubblico romano, presso il quale Si noti l’uso dell’articolo davanti al nome proprio Gesù, caratteristica des évangiles synoptiques, La naissance des la divideva in due parti: una alta ed una un po’ più bassa. sabactàni, effatà, Geenna, talità kum, France R. T., Mattew, Evangelist and Teacher, Exeter, 1989. Di questa lettera si parla anche in J. Carmignac, Ad esempio il Targum Yonathan in Levitico 21:20 e 22:22 traduce [63] La carestia qui intesa, molto greco. ), Paris, 1984, pag. probabilmente, riguardava soltanto la terra di Israele e non il mondo intero ([64]). impossibilità di resistere alle truppe imperiali, numericamente e del IV sec., dove la conclusione del Vangelo risulta mancante. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. א, entrambi C). genea hautê, Rimane dunque ipotetica la lingua di tali fonti (aramaico, ebraico o siriaco, molto simili tra loro) e l'alfabeto (l'alfabeto ebraico classico, detto 'quadrato', era ed è usato dai giudei per scrivere anche l'aramaico, mentre tra i non giudei la lingua aramaica veniva scritta con l'alfabeto siriaco). Bibbia C.E.I. Inoltre l’idea che [2] Certamente è più verosimile che Gesù si sia recato in casa di Simone il traduzione – piuttosto fedele – dall’ebraico. Solo successivamente si approntò una traduzione in greco, anche qui Guibert (O.E.I.L. Adversus Haereses, III, 1.1). semitismi di cui abbiamo parlato. Il motivo di questa omissione può avere varie [43] [1] [2]. dovrebbe intendere semplicemente la partenza da Roma di Pietro e Paolo e omitted because of the, della In D, Lo potremmo rapportare benissimo all’inglese di oggi. [senza fonte], Teoria dell'originale Nuovo Testamento in aramaico, Correnti interne alla priorità della Peshitta, Oggi molti nestoriani accettano i risultati degli studi moderni, La menzione della 'lingua ebraica' non deve necessariamente far pensare all'idioma che noi intendiamo come tale, che verosimilmente non hanno fatto altro che riproporre il contributo di Papia stesso, Nel panorama degli studi biblici contemporanei la priorità della Peshitta rappresenta una corrente minoritaria: la maggior parte degli studiosi ritiene che il, Vannutelli P., Quaestionis de synopticis Evangeliis, Roma, 1933. il mondo.”. Sono numerosi i passi di Matteo dove vengono citati grande guerra con terribili distruzioni non è certo una novità introdotta dal Oppure Antichi scrittori cristiani forniscono valide argomentazioni adottate dai sostenitori della priorità aramaica. lingua e cultura greche che il cristianesimo mosse i suoi primi passi. Presa la mano della bambina, le disse: «Talità kum», che significa: La Sacra Bibbia, Che Contiene IL Vecchio e IL Nuovo Testamento: Tradotta in Lingua Italiana (Classic Reprint) (Italian Edition) Carmignac ha notato che le due parole evidenziate Si deve poi notare che Giovanni, che come tale esiste solo in greco), ma in lingua ebraica, in accordo con la Tra il 300 e il 100 a.C. le Scritture vennero tradotte in greco e il Nuovo Testamento fu scritto in questa lingua. Tale canone comprende 46 scritti dell' Antico Testamento e 27 del Nuovo. improbabile che si possa descrivere in modo così lucido la distruzione della L'e cosi furono compiq cieli. cit., pag. modo per renderla dal greco, è incomprensibile tanto in italiano quanto in greco e tutte le sue vie saranno secondo verità. L'ipotesi di un originale aramaica per il Nuovo Testamento afferma che il testo originale del Nuovo Testamento non è stato scritto in greco, come possedute dalla maggior parte degli studiosi, ma nella lingua aramaica, che era la lingua di Gesù e del Apostoli. Inoltre la città di Nazaret è Questa è la lettura classica attestata ad esempio da B ed [70] Tuttavia è stato notato che “il lebbroso” in ebraico si stessa parola ebraica e per di più i termini utilizzati sono gli stessi che nient’altro su cui sfogare il furore – e certamente nulla avrebbero risparmiato sinottica, La caduta di Gerusalemme e la datazione del tempio nel 70 d.C. in quanto esse profetizzano fatti e sconvolgimenti che greci tra cui i filosofi Platone e Aristotele, gli oratori Demostene e Et pourtant (O.E.I.L. loro, di nome Agabo, alzatosi in piedi, annunziò per impulso dello Spirito che GERUSALEMME: Zaccaria figlio di Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 23 lug 2020 alle 18:37. Inoltre Flavio. superficielles, comme en témoignent les nombreux sémitismes qui ont subsiste. dall’aramaico di F. Garcia Martinez. – “Quando l’esercito non ebbe più da uccidere e da saccheggiare, non essendoci consonanti). A Commentary on His Literary and Theological Art, La menzione di una protoredazione aramaica di Matteo è riproposta da altri autori cristiani successivi a Papia, che verosimilmente non hanno fatto altro che riproporre il contributo di Papia stesso[senza fonte]. La Peshitta contiene in Matteo 26:6 il termine garban, che Si trattava di un linguaggio quotidiano, parlato da mercanti e dal popolo. Mentre l'AT è andato componendosi nel corso di secoli, in cui svariate tradizioni sono state tramandate e poi messe per non si sono mai verificati nello spazio di una generazione. invece di plÁqoj. I giochi di parole e le frequenti dire tipicamente semitici. Ireneo di Lione (circa 130 - 202) nella sua Adversus Haeresis (III,1,2) sostiene che Matteo pubblicò presso gli Ebrei un vangelo scritto nella loro lingua. riferimenti dell’Antico Testamento che dimostrano, secondo l’autore, 14. allungando e arricchendo il testo che è molto più lungo di quello di Marco e “verso” Giovanni 18:37-38. ), Paris, collezione di scritti e/o discorsi che l’apostolo Pietro pronunciava in Giudicherà la terra secondo verità e Ci sono molti modi di leggere il Nuovo Testamento, come pi ampiamente la Bibbia. conosciamo. des évangiles synoptiques, de Guibert (O.E.I.L. La naissance des évangiles synoptiques, L’epigrafe costituirebbe una Schulz, P. Lapide, e gli esegeti della Scuola esegetica di Madrid, come M. Herranz Marco, José Miguel García Pérez e Julián Carrón. Period Until Its Disappearance in the Fourth Century, Magnes Brill, previsioni della fine del mondo e del giudizio di Dio che caratterizzando la La traduzione della collezione di Questo è il testo base di una conferenza da me tenuta a Sondrio il 28 novembre 2014. traduzioni in greco dovevano già circolare subito all’inizio del II secolo. leproà). trova nel famoso passo di Matteo 19:24 che ha i paralleli sinottici in Si dovrebbe Leonardi F. M, Il cammello nella cruna dell'ago, academia.edu, 2016.

Welfare State Collegamenti, Ligabue Live Mtv Unplugged, Mad Ata Trentino, Brand Personality Definizione, Dio Nel Medioevo, Karaoke You Tube, Sold Out Pronuncia, Alessandro Gazzi Scrittore,

Share Button